The Winter Wonderland Book Tag

22 POST WINTER TAG (1)Con il crollo delle temperature e l’arrivo del gelo era solo questione di tempo per l’arrivo di questo Tag.

Cercando su internet inspirazione per nuovi contenuti sono arrivata all’articolo di  Pezzi di Carta e riprendendo le sue domande  ecco il Winter Wonderland Book Tag!

 

 

 

Quale libro è così allegro e dolce che ti scalda il cuore?

1728-3Sono nata in piena estate, il 24 luglio precisamente, ed è forse per questo che credo di avere una specie di avversione per tutto ciò che è freddo: amo il caldo, le lunghe giornate, il mare, e neanche a dirlo, le ferie! Capite da voi che l’inverno, se non fosse per il Natale e le vacanze in generale, sarebbe una stagione per me invivibile; in questi momenti cerco qualcosa che mi scaldi il cuore – al resto ci pensano la vestaglia, i calzettoni in lana e la borsa dell’acqua calda! – e mi riporti a pensare positivo, perciò non posso che rispondere: Il Parnaso Ambulante. La storia di Ellen e Roger rimane una delle mie preferite: la passione per i libri, la ricerca delle proprie passioni, del proprio io e – perché no?! – dell’amore la rendono una storia che non mi stancherei mai di rileggere.

 

Qual è il tuo libro preferito con una copertina bianca?

41qyHbuO4TL._SY264_BO1,204,203,200_QL40_

 

Dovendomi limitare alla scelta di un libro a copertina bianca dico Come un romanzo. Un saggio che parla di libri, del piacere della lettura, dell’universalità del leggere e dei diritti del lettore come poteva non essere tra i miei preferiti!

 

 

 

Sei seduto su una bella sedia comoda, indossando un pigiama, con una tazza di cioccolata calda ma quale mostruoso libro stai leggendo?

37365-maledizione-cuore-fantasmaSono sicura che questa sia una domanda trabocchetto vero?! Perché dovrei leggere un libro di paura mentre mi bevo una cioccolata calda? Sapete che io sono una fifona? Ad ogni modo, credo che starei leggendo La Maledizione del Cuore Fantasma. Molti di voi obietteranno che  non è proprio un libro mostruoso e per rispondervi vi linko il mio Halloween Book Tag capirete che quando leggerò questo libro per me sarà un grande passo avanti.

 

 

 

Ha iniziato a nevicare e hai deciso di fare una battaglia a palle di neve! Quale personaggio ti farebbe compagnia?

s-l500 (1)

Ma sicuramente le mie amiche di infanzia: Meg, Jo, Beth ed Amy di Piccole Donne!  Adoravo le loro escursione, le gare di pattinaggio e le battaglie a palle di neve, ne avrei sicuramente preso parte e credo che avrei miseramente perso, considerando il mio scarso equilibro su superfici instabili e la mia limitata praticità sulla neve!

 

 

 

Purtroppo, il fuoco nel camino sta per spegnersi. Di quale libro strapperesti le ultime pagine per gettarle nel fuoco?

91brxhFf3ULNon credo getterei mai un libro nel camino. Non si fa, non mi piace come fatto ma nemmeno come idea anche se il libro dovesse essere orrendo e fidatevi, di libri orrendi ne ho letti a bizzeffe, ma preferisco relegarli all’oblio piuttosto che gettarli nel fuoco: è la punizione migliore per i loro autori. Gettando nel fuoco un libro scritto male e brutto si consentirebbe all’autore di passare per martire invece “condannandolo” all’oblio si spera che prima o poi capisca che scrivere è un lavoro per pochi, leggere è per tutti! Comunque, per riprendere dalla domanda io direi:

SPOILER

Un lungo fatale inseguimento d’amore ma non tutto, solo le ultime pagine, per riscriverle meglio ed evitare il triste epilogo.  Non ho ancora perdonato la Alcott per quel finale!

 

Quale libro vicino al tuo cuore regaleresti a qualcuno che non ama leggere?

51oDkjaJ+RL._SX332_BO1,204,203,200_Facile: Harry Potter!

La mia famiglia è composta principalmente da lettori: mio padre legge saggistica e  mia madre è una vera appassionata di narrativa; così sia io, che i miei fratelli, abbiamo da sempre letto.  mia madre che ha comprato e letto per prima Harry Potter e la pietra filosofale e ha voluto che lo leggessimo anche noi. Tutti lo abbiamo accolto con entusiasmo ma non riuscivamo a convincere Davide. Non voleva saperne di leggere! Un giorno mia madre gli propose di cominciar a leggere la saga dal terzo volume, visto che i primi due film li aveva già visti e che, a nostro parere, sono piuttosto fedeli ai libri. La proposta fu accettata e così non ha più smesso, ha letto anche i primi due volumi e poi tutta la saga. Davide è l’unico di noi che ha letto i libri di Harry Potter talmente tante volte che se prendiamo uno qualsiasi tra i sette libri e leggiamo le prime parole di un capitolo lui sa dire esattamente il libro e il titolo del capitolo da cui si sta citando! Le vere magie! Ovviamente non si è limitato a leggere solo Harry Potter ora è un lettore appassionato!

 

Eccoci alla fine del nostro The Winter Wonderland Book Tag.

Continuate a coprirvi, a bere bevande calde ma soprattutto continuate a leggere!

Alla prossima, Miriam

I 5 libri classici per ragazzi

Eccoci alla prima puntata di Five Books. Oggi, come primo tema, parliamo di Classici per Ragazzi. Quando ho stilato questa lista ho pensato che sarebbe stato utile spiegare cosa intendo con i termini classici e ragazzi: con il primo intendo tutte quelle opere che sopravvivono allo scorrere del tempo; con il secondo intendo associare l’età del lettore ai protagonisti dei libri consigliati. Ciò non toglie che tutti possono leggere libri per ragazzi, né che questi libri, da me consigliati, siano i migliori in assoluto, è più uno scambio di idee tra amici lettori!

Ora che abbiamo chiarito sia i termini, sia che il mio è un pensiero strettamente personale e perciò non condivisibile, passiamo all’elenco:

P.S. Cliccando sulle immagini troverete le recensioni. Cliccando sul titolo del libro i miei link per Amazon (a cui sono affiliata) e per Compro Vendo Libri il mio negozio online di libri usati.

 

1. HARRY POTTER E LA PIETRA FILOSOFALE

51oDkjaJ+RL._SX332_BO1,204,203,200_Harry Potter e la Pietra Filosofale è il primo libro della famosissima saga di J.K. Rowling di cui, se non si fosse capito, sono una grande appassionata. Ho deciso di proporvi il primo, non per ordine di importanza ma, perché sarebbe stato difficile metterli tutti e sette. La storia di Harry Potter ha sicuramente molto di più di quello che potrei sintetizzare con un po’ di aggettivi, si parla di amicizia, di amore, di scelte, di crescita, di sofferenza, di morte e di così tanto che continuare la lista sarebbe solo una perdita di tempo e svilente per il libro stesso.

Dovreste davvero leggerlo altrimenti… Avada Kedavra!

 

 

2. SUA ALTEZZA!

Senza-titolo-4

 

Sua altezza! di Annie Vivanti è un libro che ho conosciuto da poco, per cui non posso parlare della mia esperienza da adolescente alle prese con questo romanzo. Ho apprezzato davvero la storia della Vivanti, è sicuramente un’opera che porta a riflettere su tanti aspetti della vita e a ripercorrere, nel mio caso con più coscienza, tutte l’esperienze passate.

 

 

 

3. IL GIRO DEL MONDO IN 80 GIORNI 

51tobQ6iWjL._SY264_BO1,204,203,200_QL40_

 

Il giro del mondo in 80 giorni di Jules Verne è uno di quei libri classici che spesso viene snobbato – o forse lo facevo solo io e la mia cerchia di amici –  in realtà è uno dei pochi libri che consiglio spassionatamente, soprattutto a tutti quei ragazzi che, come me, non hanno e non hanno avuto la possibilità di viaggiare. Jules Verne vi farà davvero fare il giro del mondo e questa è una scommessa da vincere!

 

 

 

4. IL FANTASMA DI CANTERVILLE 

s-l500 (2)

 

Il Fantasma di Canterville di Oscar Wilde è tra tutti il libro più leggero, intendendo per leggero il numero di pagine e non l’argomento. In questa storia si parla di fantasmi, di amore, di compassione, di mistero tutti affrontanti con l’inconfondibile stile di Wilde: ironico, schietto e conciso. Io personalmente, l’ho letto intorno ai 10/11 anni e l’ho trovato tragicomico senza considerare i due gemelli rossi da cui la Rowling ha preso ispirazione, come potevo non amarlo.

 

 

 

5. PICCOLE DONNE 

C2_99

Piccole donne di L.M. Alcott penso sia tra tutti la scelta più criticabile. Il libro, a mio parere, è poco compreso perché spesso giudicato decontestualizzandolo dal suo panorama storico in cui si ambienta e in cui l’autrice scrive. Chiarito questo aspetto, senza il quale l’opera sarebbe ingiustamente giudicata retrograda e bigotta, la storia racconta le vicende di 4 sorelle e del loro amico Laurie. Quello che più mi ha colpito delle protagoniste è la voglia di crescere, di scoprirsi, di accettarsi tendendo al meglio; vi è sicuramente all’interno una nota morale ma personalmente l’ho sempre associata alla letteratura americana di quegli anni, perciò di poco peso. In generale sono molto affezionata a questa storia, essendo stata la mia prima lettura e il mio primo approccio al fantastico mondo dei libri.

 

 

Ecco finita la prima puntata di Five Books, spero possa piacervi come idea e che sia un modo divertente per scambiarci idee. Fatemi sapere i vostri 5 must have classici per ragazzi.

Alla prossima, Miriam

 

Descriviti coi libri – Book Tag #1

Girovagando sul web mi sono imbattuta in un bel po’ di Book Tag che man mano vorrei riproporvi. Credo sia un modo molto comodo per potervi parlare di più libri contemporaneamente, conoscerci meglio e perché no? Farci due risate!

Cominciamo:

1) Sei maschio o femmina?

C2_99

 

Per rispondere a questa domanda non posso che citare il libro della mia infanzia: Piccole Donne! Non credo ci sia bisogno di descriverne il motivo.

 

 

 

2) Descriviti.

download

Come già vi avevo accennato Elena McGill e suo marito Roger protagonisti di Il Parnaso Ambulante e La Libreria Stregata sono il mio esatto alterego letterario. Della prima ho sicuramente la voglia di rinnovarmi del secondo l’ambizione e l’amore spassionato per i libri…usati! Potrei dire di non  sapermi descrivere meglio di Christopher Morley!

 

 

3) Cosa provano le persone quando stanno con te?

download

Difficile rispondere a nome d’altri, la mia è più una speranza che un fatto, spero che le persone, in generale, ma più precisamente quelli che amo, si trovino con me come se fossero a casa loro, come Isabel in Le mie cene con Edward.

 

 

 

4) Descrivi la tua relazione precedente.

 

51sMWXyQDYL._SX339_BO1,204,203,200_

Prima della mia attuale relazione non ho avuto altre esperienze, la mia era una relazione con me stessa. Il libro adatto a descrivere questa mia condizione è Piccole donne crescono! Mi sono sempre rispecchiata in Jo March, impulsiva fin dall’infanzia, che ha dovuto imparare a modulare e modellare la propria indole prima di esser pronta per l’amore.

 

 

5) Descrivi la tua relazione attuale.

9788804636038_0_0_856_75

La mia relazione attuale dura da quasi 8 anni, e avvicinandosi il giorno del fatidico sì credo che il modo più adatto per descrivere la nostra relazione sia Luna di miele a Parigi.

 

 

 

6) Dove vorresti trovarti?

51oDkjaJ+RL._SX332_BO1,204,203,200_

Facile, Hogwarts!!! Perciò Harry Potter e la Pietra Filosofale. Attendo ancora con ansia la mia lettera, sono sicura che il Ministero provvederà presto a consegnarla; d’altra parte, se la burocrazia è lenta come in Italia, staranno ancora sistemando i danni della guerra!

 

7) Come ti senti nei riguardi dell’amore?

e-solo-una-storia-damore_8073_x1000

 

Credo di non aver capito bene la domanda, io la intendo così: in quale libro hai letto dell’amore esattamente come lo intendi tu? È solo una storia d’amore. L’amore, per come lo intendo io, è come un ballo di coppia fatto di passione, tecnica affinata negli anni e un pizzico di magia che non guasta mai per mantenere vivo il rapporto.

 

8) Come descriveresti la tua vita?

le-avventure-di-pinocchio-libro-89889

 

La mia vita è un casino! Non fraintendetemi, lo è nel più bello dei modi: sempre di corsa,  piena di impegni, di gente, di risate e di tante cose ancora da imparare esattamente come nel Le avventure di Pinocchio!

 

 

9) Cosa chiederesti se avessi a disposizione un solo desiderio?

51MBla3R3SL._SY264_BO1,204,203,200_QL40_

Facile: essere una strega! perciò dico Harry Potter e il prigioniero di Azkaban è il mio preferito di tutta la saga!

 

 

 

10) Di qualcosa di saggio.

51RJ-fLEulL._SX324_BO1,204,203,200_

 

“Vivi bene. Semplicemente, vivi.” lo dice Will in Io prima di te, è una frase sicuramente ad effetto che in quel particolare contesto e pronunciata da quel personaggio, la rendono ancora più efficace.

 

 

11) Una musica.

71uEPWu5SYL

 

Il suono del mondo a memoria è una graphic novel letta da poco e presto ci sarà la recensione: il libro ha una sua musica!

 

 

12) Chi o cosa temi? 

71wrbTmL4BL

 

Nonostante la mia età spesso mi ritrovo a pensare alla vecchiaia dei miei cari e a volte anche alla mia. Il mio timore più grande è che tutti si dimentichino di me e  mi abbandonino in una casa di cura  come Emilio in Rughe.

 

 

13) Un rimpianto.

51tobQ6iWjL._SY264_BO1,204,203,200_QL40_

 

Amo viaggiare anche se non ne ho avuto mai, economicamente parlando, la possibilità. Spero di rifarmi presto e godermi finalmente anche io, Il giro del mondo in 80 giorni – magari meno di corsa!

 

 

14) Un consiglio per chi è più giovane.

41qyHbuO4TL._SY264_BO1,204,203,200_QL40_

Più che consiglio, quella che offro ai più giovani, è un’arma di difesa: “I Diritti Imprescrittibili del Lettore”,scritti e spiegati da Daniel Pennac in Come un romanzo. Presto ci sarà la recensione.

 

 

15) Da evitare accuratamente!

51Bmt2t8UFL

Alcune di voi mi odieranno ma io dico Un incastro imperfetto. Un libro banale, diseducativo, una storia d’amore insulsa, insignificante e socialmente inaccettabile!

 

 

 

Ecco finito il Tag! Sentitevi tutti taggati vorrei conoscere le vostre risposte!

Alla prossima, Miriam

Piccole Donne

C2_99

TITOLO: Piccole Donne

AUTORE: Louisa May Alcott

EDITORE: Joy Book

ANNO: 2004

 

 

 

Piccole donne è il più famoso romanzo di Louisa May Alcott che pubblicò, per la prima volta in un unico volume, nel 1880.

Il romanzo racconta la storia delle quattro sorelle March: Meg, Jo, Beth ed Amy. Le ragazze vivono con la madre, mentre il padre è in guerra, trascorrono le giornate con il caro amico Laurie e, tra i problemi adolescenziali, crescono diventando piccole donne.

Come sempre, quando recensisco un classico, non posso che approcciarmi in punta di piedi perché, come ormai saprete, è sempre difficile parlare di un libro di una certa portata; perciò, più che decantarne le lodi e confermare quanto sia indiscutibilmente adatto ai ragazzi, preferisco parlare del mio personalissimo approccio a quest’opera.

img_3383Piccole Donne è stato il mio primo romanzo, avevo circa 8 anni e già una vena romantica angloamericana. è il libro che più di tutti mi ha cambiato la vita e non per la storia in sé, di cui vi dirò più in là, ma perché con la delicatezza dei romanzi di un tempo e la narrazione leggera adatta all’età mi ha accompagnato per mano in un mondo fatto di avventure, sogni, luoghi sconosciuti, amori romantici e tragedie che attraverso l’amore per questo libro e poi per la lettura non ho più abbandonato.

La storia delle sorelle March ci sembra così lontana nei tempi e nei modi da non sembrare adatta ai ragazzi di oggi, eppure superato il primo approccio si nota come Piccole Donne sia in realtà più attuale che mai. Nonostante parli di 4 ragazze non si limita a descrivere un comportamento femminile ma più semplicemente umano. Si fa spesso riferimento a come modulare la propria impulsività, valutare le priorità, che l’essere viene prima dell’apparire, a come le persone tutte, ricche o povere che siano, hanno molto più valore del possesso e che ognuno di noi porta con sé un dono che va scoperto, curato e lasciato fiorire.

Una storia di altri tempi ma forse no, una storia adatta ai più piccoli ma che non disdegnerei da adulta, una storia che insegna e che aiuta a crescere come le quattro Piccole Donne.

Quale è stato il vostro primo romanzo? Fatemi sapere con un commento!

Miriam